Sabato, 21 Maggio 2016 08:38

GENERAZIONI. Piano straordinario per il rafforzamento delle opportunità per i giovani del Lazio

Il presente Piano rappresenta uno strumento che la Giunta della Regione Lazio intende mettere in campo come segnale operativo e concreto alla situazione di crisi e di difficoltà lavorative e sociali generale, che colpisce una porzione fondamentale della popolazione quale è quella dei giovani. Si tratta di una proposta di interventi, in parte già in cantiere, che usufruiscono delle risorse del Fondo Sociale Europeo (FSE) disponibili per la programmazione 2014-2020 per costruire un set di opportunità variegate, complementari e sinergiche tra loro al fine di sostenere e rafforzare il percorso dei giovani verso l’inserimento e l’affermazione in campo non solo lavorativa ma anche sociale e personale.
 
Il Piano straordinario ha come obiettivi principali:
  • sperimentare progetti individuali e collettivi da parte di giovani non occupati, per realizzare esperienze professionalizzanti ponendo le basi per un migliore e più duraturo inserimento lavorativo;
  • rilanciare, attraverso l’impegno dei giovani e la valorizzazione delle loro energie, attitudini e conoscenze, formali e informali, in specifici contesti territoriali di riferimento, all’estero e all’interno della Regione, anche come risorse attive per il rilancio dei processi di sviluppo connessi ai settori strategici trainanti e ed elevato carattere innovativo;
  • accrescere le opportunità occupazionali al termine dei progetti finanziati dal Piano, attraverso la finalizzazione dei progetti collettivi e individuali verso la creazione di imprese sociali, di lavoro autonomo o di lavoro alle dipendenze;
  • sviluppare e potenziare servizi avanzanti diffusi, incentrati su processi partenariali e reti territoriali pubblico/private, come tassello del sistema regionale a supporto dei processi di sviluppo dell’occupazione dei giovani, e degli adulti, e dei territori.
 
La definizione degli indirizzi strategici per un Piano straordinario nasce da un connubio tra l’esperienza del passato e le sfide poste dagli obiettivi di Europa 2020, nonché dall’analisi delle principali problematiche economiche e sociali e da una puntuale verifica dei modelli di intervento da attuare nel Lazio, per affrontare situazioni di crisi e difficoltà lavorative e sociali, con particolare attenzione a uno dei segmenti più delicati e critici dal punto di vista dell’inclusione lavorativa, quale quello dei giovani.
 
Interventi Programamti
Porta Futuro University
Il Progetto University è orientato prevalentemente alla componente giovane della popolazione, includendo però tra i target anche tutti coloro che possano necessitare di un sostegno nelle fasi di transizione verso il lavoro o verso nuove e diversificate esperienze formative. Si prevede quindi l’attivazione di servizi specialistici erogati per il tramite di una rete di centri orientati all’empowerment dei cittadini e delle imprese, omogenei e in grado di offrire su tutto il territorio laziale i medesimi standard qualitativi e modalità di accesso con una diversificazione mirata alle specifiche esigenze delle realtà produttive locali.
 
In studio
L’iniziativa promuove l’erogazione di “assegni formativi” per il supporto degli studenti universitari meritevoli e in condizioni di disagio economico, finalizzati all'iscrizione, alla frequenza e/o al completamento del percorso universitario. L’assegno formativo è accompagnato, sulla base di specifici criteri di accesso, da un “voucher abitativo” a sostegno delle spese per l’alloggio da sostenere durante il corso di studi. 
 
Torno Subito
Il progetto, già avviato negli anni precedenti, prosegue nella sua sperimentazione, con universitari e laureati sia per agevolare un inserimento più qualificato nel mondo del lavoro, facendo leva sul coinvolgimento diretto di partner pubblici e privati, profit e non profit nei percorsi di miglioramento delle competenze nell’ambito di percorsi di apprendimento nazionali e transnazionali. 
 
Coworking
La Regione intende promuovere forme di incentivo per quelle aree del Lazio in cui,anche per motivi connessi alla configurazione geomorfologica del territorio, il Coworking si presta a sostenere i processi di sviluppo locali. In particolare si tratta dei settori economici regionali, tradizionali e innovativi, per i quali l'organizzazione del lavoro trova una soluzione operativa adeguata nelle modalità associate al Coworking, anche come opportunità di sviluppo di professioni e specializzazioni finalizzate al "rilancio" di vocazioni locali. 
 
Microcredito
La finalizzazione dell’intervento è in linea con le strategie regionali in materia di sviluppo di opportunità occupazionali e di rafforzamento e miglioramento delle condizioni lavorative presenti nel territorio del Lazio, anche attraverso lo sviluppo e il rafforzamento di attività imprenditoriali, anche individuali. In tale senso, le iniziative finanziate attraverso il contributo del FSE, oltre a dover garantire i necessari requisiti di accesso agli strumenti di ingegneria finanziaria, ai fini della loro sostenibilità, dovranno contribuire significativamente a migliorare i deficit di accesso al credito per quelle categorie di soggetti che scontano le maggiori difficoltà in campo imprenditoriale, per ragioni legate alla fragilità dei profili in ingresso e per carenza di informazioni e competenze in materia.
 
Per la realizzazione del Piano Generazioni le risorse stanziate sono indicate nella tabella sottostante.
as