Venerdì, 07 Marzo 2014 13:24

L'Apprendimento Esperienziale: strumenti, attività e risorse in nuovi contesti formativi

Le direttive europee in materia di formazione ed istruzione richiedono oggi alle Istituzioni Educative di attuare delle strategie per sostenere individualmente i giovani nello sviluppo personale e professionale, utilizzando metodi non formali anche in contesti educativi formali (scuola). Diario della Formazione ha l'obiettivo di proporre strumenti innovativi e pratici nei contesti formativi nazionali.
Lo staff di Diario della Formazione ritiene che, concordando con le normative UE, il percorso formativo svolto in ambiente naturale possa mirare a costruire e consolidare il legame tra i partecipanti (team building), i quali incontrandosi fuori dai ruoli e dai contesti organizzativi consolidati e rigidi, vivono un’esperienza d’apprendimento emotivamente coinvolgente, affrontando attività e situazioni nuove e spesso impreviste.
Fuori dalla formalità dell'aula, le dinamiche di gruppo (e/o della classe) trovano infatti un ambiente più ricco ed articolato nel quale manifestarsi. Ciò consente alla persona, nella sfida con se stesso, ed al gruppo a cui i singoli conferiscono fiducia, di affrontare le varie prove esprimendosi nella loro globalità mentale e fisica.


La metodologia utilizzata e proposta da Diario della Formazione fa riferimento principalmente all'Experiential Learning (Apprendimento attraverso l’esperienza) che prevede il coinvolgimento fisico, cognitivo, relazionale ed emotivo di ogni partecipante. Tale approccio è particolarmente efficace per lo sviluppo personale e professionale di ogni partecipante che, attraverso la riflessione individuale e in gruppo delle esperienze vissute, ha l’opportunità di essere l’attore principale del proprio processo di apprendimento e crescita. Ogni riflessione, che segue l’esperienza, sarà facilitata e verrà condotta in funzione degli obiettivi individuali e di gruppo che si vogliono raggiungere.

Il modello proposto da Diario della Formazione:
Cosa si fa: si svolgono attività fisiche in gruppo, prevalentemente all'aperto, di complessità crescente (problem solving), che coinvolgono gli individui sul piano cognitivo, fisico ed emotivo.
Cosa implica
- Partecipazione attiva nel processo di apprendimento
- lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi individuali e di gruppo
- fiducia reciproca
Come funziona
Esperienza: il gruppo affronta “sfide” e attua comportamenti più o meno efficaci.
Riflessione e concettualizzazione: il gruppo riflette su quanto avvenuto; riconosce comportamenti ed emozioni e seleziona quelli più costruttivi ed efficaci; sistematizza l’esperienza.
Trasferimento: il gruppo collega l'apprendimento realizzato alla realtà concreta del mondo del lavoro e porta ciò che è stato “scoperto” nell'attività successiva e/o nel proprio contesto organizzativo.
A cosa serve
accelerare i processi di apprendimento, creando nel gruppo stati di concentrazione, energia e impegno;
sperimentare l'efficacia o la non efficacia di alcuni comportamenti individuali e collettivi in situazioni reali, dove le conseguenze di ciò che viene fatto o non fatto sono concrete e visibili.
Sei interessato ad approfondire queste tematiche? Scrivi a