Martedì, 05 Novembre 2013 12:17

Mercato del Lavoro: in Europa cercano insegnanti ed infermieri. A tempo indeterminato

Il sogno di tanti giovani che in Italia, dove il tasso di disoccupazione giovanile ha tagliato il triste traguardo del 40%, non riescono a trovare un’occupazione che gli permetta di pensare, di crearsi una famiglia, o più semplicemente di acquistare una casa o un'automobile nuova: un lavoro fisso, ben pagato, gratificante, "indeterminato".

Un sogno (una utopia), che in pochi ormai sperano di concretizzare in Italia, diventato proverbialmente "il paese dove il lavoro non c’è", ma che grazie al portale europeo EURES, www.eures.europa.eu, che incrocia domanda e offerta d’occupazione in tutto il continente, potrebbe diventare realtà proprio all’estero. Secondo i dati di un’inchiesta pubblicata recentemente su Panorama, ben 30.000 imprese cercano lavoratori con il portale Eures.

Le posizioni libere sono circa 7000, sparse tra Francia, Svizzera, Austria, Germania, Paesi Bassi, Svezia, Norvegia, Regno Unito. Il dato più interessante è quello degli stipendi che nel resto d’ Europa, a parità di impiego, sono più alti del 30-60 per cento rispetto all'Italia. Dai parrucchieri, agli ingegneri sono moltissime le figure professionali ricercate. La piazza più grande dove trovare un lavoro è la Germania seguita da Regno Unito e Francia. Per esempio a Düsseldorf una casa di cura ricerca infermieri a tempo pieno e indeterminato offrendo un salario minimo di 1800 euro, l’ospedale privato Blackpool in Inghilterra assume sempre infermieri offrendo un compenso orario di 17 sterline.

Non solo offerte di lavoro nel settore sanitario però, in Austria, infatti, l’Università di Musica e Spettacolo di Graz, seleziona un bibliotecario, anche qui lo stipendio si aggira intorno ai 1600 euro mensili, in Francia si assumono insegnanti ed educatori a tempo indeterminato part time per uno stipendio di 1800 euro lorde al mese, in Lussemburgo si cercano ingegneri di opere pubbliche e private per cui è previsto un mensile che si aggira intorno ai 3000 euro lordi mensili.

Requisito essenziale per candidarsi alle offerte di lavoro presenti sul sito Eures, è una perfetta conoscenza della lingua, necessaria prima di tutto per comprendere gli annunci che sono tutti pubblicati in lingua originale. Se quindi ci si volesse candidare per un’offerta di lavoro in Norvegia, le opportunità di lavoro sono in aumento anche nei paesi scandinavi, sarà necessario avere, oltre ad una buona capacità di adattamento alle temperature rigide, anche una discreta conoscenza della lingua norvegese.

Un aspetto da non sottovalutare quello della conoscenza linguistica dal momento che nel nostro paese un terzo degli italiani non parla alcuna lingua straniera e meno del 20% ne parla due. Veniamo agli aspetti pratici, come funziona il sito di Eures? Consultando la sezione “Cercare un lavoro” è possibile avere accesso a offerte d’impiego aggiornate in tempo reale in 31 paesi europei, registrandosi poi gratuitamente su “My Eures” è possibile creare il proprio curriculum vitae e renderlo disponibile ai datori di lavoro registrati, accedendo invece alla sezione “Vita e lavoro” sarà possibile consultare tutte le informazioni necessarie per essere informato al meglio sul mercato d’occupazione e sulle condizioni di vita e di lavoro dei paesi aderenti alla Ue.