Venerdì, 15 Gennaio 2016 13:37

Una surfista a Roma e la sua start up di costumi alla conquista del mondo!

Sulle coste del Lazio si pratica surf, e anche con un certo successo. Valeria Donati lo fa da qualche anno. A questa passione ha affiancato quelle per la sartoria e il design.
Adalù è il suo brand di costumi da bagno che ora tutte le surfiste vogliono.
 
È una storia di donne che si aiutano e tra Roma e Fregene Valria ha creato il primo nucleo di una startup "Adalù", un brand di costumi da bagno per surfiste, che sembra un nome esotico, ma nasce da Ada+Lucia, le sue nonne, entrambe sarte. La conferma che la passione si può tramandare, ma anche che il talento è un gene ereditario.
 
Per il 2016 Adalù punta a vendere almeno 1200 pezzi e ce la farà. Anche grazie al Fondo di Lazio Creativo. Quando le ragazze vedono i suoi costumi impazziscono. “A ottobre sono stata in California ai mondiali di surf, che tra l’altro ha vinto un ragazzo romano, Leonardo Fioravanti, nella categoria under 18, pochi lo sanno. In spiaggia mi fermavano per chiedermi dove avessi preso i costumi che indossavo”.
Il resto Valeria lo racconta in una video-intervista nella sua casa all’Eur, dove da una piccola scrivania con un computer disegna, gestisce i social network e vende ovunque. 
 
Esempio luminoso di forza di volontà ed intraprendenza che puntano dritto alla conquista di un mondo ancora affamato di “made in Italy”.
 
fonte: donnaeuropa.it